Spagna Turismo

Aragona

La straordinariamente varia regione di Aragona si estende su circa 48.000 kmq, dai picchi nevosi dei Pirenei a nord alle aride pianure nella meseta centrale. Le città principali della regione sono Huesca, Saragozza e Tehuel.

Occupa quasi un decimo del territorio della Spagna e ospita numerosi reperti romani, moreschi e di epoca medievale, periodo in cui la regione giunse al suo massimo splendore. E’ tagliata in due dall'Ebro, uno dei più lunghi fiumi della Spagna, e ha un paesaggio affascinante e molto vario. Tuttavia, l'Aragona spesso viene dimenticata dai turisti. È una regione poco visitata, ma ricca di esempi di architettura mudéjar e di molte città medievali.

Fondato nell'XI secolo e unificato alla Catalogna nel 1150, il regno rafforzò il suo potere e influenza sotto Giacomo I (1213-1276). Nel periodo del suo apogeo, il XIII secolo, il potere di Aragona si estendeva nel Mediterraneo fino alla Sicilia, fino al 1469, quando il matrimonio del re Ferdinando II d'Aragona e Isabella di Castiglia portò spianò la strada verso l’unificazione della Spagna.

Gli architetti e gli artigiani musulmani furono trattati in modo molto tollerante in questa regione, potendo così continuare le loro opere nel caratteristico stile mudéjar, contrassegnato dal caratteristico stile tuttora ammirabile nelle chiese di Aragona. Lo stile mudejar è riconoscibile in magnifici monasteri, come quello di Monastero San Juan de la PenaSan Juan de la Pena situata su colli ripidi, o il tranquillo monastero cistercense di Veruela, ma importanti esempi si trovano anche nelle città di Teruel e nella capitale Saragozza, la quinta città più grande della Spagna, sulle rive dell'Ebro, che possiede monumenti unici come l'Aljaferia moresca e due cattedrali.

Il paesaggio fuori città è costellato di valli rigogliosi, torrenti e castelli diroccati. Alcuni dei panorami più straordinari della regione si osservano ai piedi dei Pirenei, dove passa la via aragonese per il pellegrinaggio a Santiago de Compostela.Sos del Rey Catolico

Questi luoghi sono difficilmente raggiungibili con mezzi pubblici, è opportuno quindi noleggiare un'auto e addentrarsi autonomamente tra le colline, dove posti come la Sierra del Moncayo, o l'affascinante Sos del Rey Catolico non mancheranno a sorprendere il viaggiatore.

Come il paesaggio, anche il clima di Aragona della regione è molto vario, permettendo di praticare varie attività ricreative all’aperto, dallo sci di fono nell’inverno al rafting e discese in kayak nell’estate, completando le giornate con l’ottima cucina e vini locali.

[ Spagna | Sitemap | Contatti | Privacy | Copyright © 2014 SpagnaTurismo.com ]